L’Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti fu fondata nel 1925 con il fine di sostenere e sviluppare la cultura, in tutte le sue forme, nelle Marche e per la Marche.
È costituita da centocinquanta Soci, scelti tra le personalità della cultura del territorio ed organizzati in tre Classi che comprendono tutti i campi del sapere.
La massima attenzione dell’Accademia è rivolta per sua natura alle realtà del territorio Regionale, e si esercita attraverso convegni, tavole rotonde, divulgazione ai cittadini e pubblicazioni.

29900
VOLUMI
1900
PUBBLICAZIONI
CINQUECENTINE
SEICENTINE

Istituto

L’Istituto Marchigiano di Scienze, Lettere ed Arti, successivamente denominato Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti, è stato istituito ed eretto in Ente Morale con Regio Decreto del 1 Maggio 1925;  si propone tra i suoi fini statutari di svolgere ogni utile attività per la conoscenza, lo studio e la tutela dei beni culturali ed ambientali della regione marchigiana e di far conoscere e valorizzare gli studiosi delle Marche

Statuto

L’Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti – Istituto Culturale Europeo, ha sede in Ancona. Eretta in Ente Morale con la denominazione di Istituto Marchigiano di Scienze, Lettere ed Arti con R.D. 1-5-1925, n. 780. Non ha scopi di lucro e propone una riflessione sul passato proiettandosi verso il futuro.

Biblioteca

Con un patrimonio librario di 30.000 volumi, la Biblioteca dell’Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti, rappresenta una raccolta riguardante tutte le discipline, con particolare attenzione ad autori, problemi, editori delle Marche. Il valore della raccolta risieda nella sua ‘rarità’, in quanto frutto ed espressione dell’attività della comunità intellettuale marchigiana a partire dalla fine dell’800.

Iniziative

Le iniziative organizzate dall’Accademia (convegni, conferenze, incontri di studio e mostre), sono il mezzo tangibile per incrementare il progresso e la diffusione delle Scienze, delle Lettere e delle Arti. Dal primo convegno su I Piceni e la civiltà etrusco-italica, realizzato nel 1958, l’Accademia ha negli anni successivi intensificato questo orientamento ed ha organizzato convegni sui maggiori temi di interesse locale e generale

Pubblicazioni

Le pubblicazioni dell’Accademia raccolgono quanto negli anni è stato dato alle stampe sia come collana di “Memorie e Rendiconti” degli Studi che i Soci hanno presentato alle sessioni annuali, sia come Atti di convegni o volumi editi dall’Accademia Tutto questo materiale è raccolto nella biblioteca dell’Accademia ma è in corso di progressiva digitalizzazione e compare già in parte in questo sito in formato PDF di libero accesso.

Agorà

In questa sezione l’Accademia vuole aprire uno spazio aperto per la comunicazione e la condivisione per tutti i Soci, esteso anche ai non Soci. Potranno essere pubblicati:
lavori inediti o già pubblicati, di ricerca con richiesta di collaborazione ad altri Soci dell’Accademia, al fine di ampliare le competenze; brevi note su argomenti culturali; commenti ai contenuti già pubblicati. Il materiale pubblicato sarà di pubblico.